I VERCELLESI RACCONTANO VERCELLI

itVercelli

CONSIGLI UTILI

Coronavirus, le prime cose da fare dopo la quarantena

Libertà

L’emergenza da Coronavirus ha costretto tutta l’Italia e il resto del mondo a barricarsi fra le mura domestiche, con limitatissime possibilità di uscire. Dopo Pasqua e Pasquetta trascorse in casa, le disposizioni ministeriali parlano chiaro: libertà dal 4 maggio ma sempre con tante regole da osservare.

Coronavirus, resta a casa.
Coronavirus, resta a casa.

A questo punto uno sguardo verso il futuro è d’obbligo. Come sarà la vita dopo la quarantena?

Ritrovare se stessi dopo il Coronavirus

La notte prima del 4 maggio molte persone la passeranno con gli occhi aperti, increduli dal poter in ‘semi-libertà’. Ritrovare se stessi è un passo molto importante e richiede qualche minuto di riflessione. Chi ha avuto la fortuna di non perdere nessuno dei loro cari dovrà soltanto rispolverare il cassetto del passato. Quante cose non si sono potute fare in questi mesi!

coronavirus Anonimous
Riscoprire se stessi.

Chi ha dovuto affrontare con dolore questo periodo, dovrà avere il coraggio di rialzare la testa e guardare avanti con positività. Non è facile ma è molto importante per poter affrontare la nuova vita nel modo migliore.

Abbracciarsi ma non con tutti!

Non appena sarà possibile uscire con tutta tranquillità dalla propria abitazione la voglia di abbracciare il primo che passa sarà tanta. Purtroppo però non sarà così perché si dovrà affrontare ancora un lungo periodo di distanziamento sociale. A fine quarantena sarà possibile rincontrare i propri familiari e i propri cari. Ma sarà comunque meglio evitare contatti con con amici e colleghi, sempre per questioni di sicurezza.

coronavirus Per Mano

Questo periodo ci ha fatto capire quanto sia importante il contatto fisico con le persone che si amano come mai prima d’ora. Essere costretti a non vedere nessuno per così tanto tempo è stato un duro colpo. La vita e l’amore non sono virtuali.

Osservare il mondo con occhi diversi

Quando avremo il permesso di uscire di casa, sarà bello dedicare un pomeriggio alla natura. Raggiungere un luogo isolato per osservare il tramonto e ascoltare i rumori degli animali con gli occhi chiusi. Riassaporare il profumo dell’estate e le sue meraviglie sarà fantastico.

Correre e pedalare dopo il lockdown

Quando è iniziata la quarantena per il Coronavirus, una delle frasi ricorrenti era: “sono tutti diventati ciclisti e corridori”. In molti, infatti, rimpiangevano di non poter andare a correre liberi, in spazi aperti. Nella Fase 2 che partirà dopo il 4 maggio riprendere le attività fisiche dopo il lockdown sarà importante per ritemprare il corpo e lo spirito.

Una gita in montagna

Quando potremo effettuare lunghi spostamenti consiglio una bella gita in montagna. Per i più pigri, abbiamo la vicina e bellissima Valle d’Aosta mentre per i più coraggiosi ci sono le Dolomiti del Trentino.

coronavirus Montagne

Un escursione in montagna, una passeggiata all’aria aperta non potranno fare altro che rigenerare i nostri sensi. In più non si correrà nessun rischio per quanto riguarda la salute. pandemia che ha invecchiato il futuro

Coronavirus, la pandemia che ha invecchiato il futuro

Tornare alla normalità sarà più difficile di quanto si possa pensare. I nostri sogni, i progetti e il lavoro subiranno cambiamenti. Il futuro è invecchiato di colpo e dobbiamo disabituarci dalle vecchie abitudini e certezze, per ricostruire passo passo il nostro domani.

Libertà dopo il coronavirus.
Libertà dopo il coronavirus.

Una certezza c’è: guardare il futuro con un sorriso e la determinazione di chi ha voglia di vivere una nuova vita.

Coronavirus, le prime cose da fare dopo la quarantena ultima modifica: 2020-04-28T09:13:00+02:00 da Andrea Bellini
To Top