I VERCELLESI RACCONTANO VERCELLI

itVercelli

CONSIGLI UTILI

Coronavirus, il punto della situazione in Piemonte

Coronavirus in Piemonte

La diffusione del Coronavirus da settimane ormai occupa il web, le pagine dei siti online, dei giornali cartacei e gli spazi televisivi. Molte volte è difficile orientarsi tra tutte le notizie reali e non che vengono pubblicate. Ma non c’è da temere: l’unica cosa veramente importante da fare è seguire le direttive emanate da fonti autorevoli.

disposizioni del comune e del governo
Municipio di Vercelli. F Ceragioli / CC BY-SA

Parliamo di ministero e medici in primis e di autorità locali per quanto riguarda la singola zona. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza per quanto riguarda il Piemonte e, soprattutto, la nostra Vercelli.

Il Coronavirus spiegato dal ministero della Salute

Non dobbiamo spaventarci davanti a paroloni e nomi in codice. Il ministero della Salute ha spiegato bene cos’è il “Coronavirus”, che sintomi ha e come comportarsi nel caso si abbiano dei dubbi o si tema di averlo contratto. Il nuovo Coronavirus appartiene alla stessa famiglia di virus della Sindrome Respiratoria Acuta Grave (SARS), ma non è la stessa cosa. I sintomi dipendono dal virus. Generalmente, quelli più comuni includono febbre, tosse, difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, l’infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino la morte. 

Coronavirus, sintomi
Foto di leo2014

Il ministero comunque tiene a precisare che la mortalità è cosa rara. Quindi niente panico e niente allarmismo. Le persone più suscettibili alle forme gravi sono gli anziani e quelle con malattie pre-esistenti, quali diabete e malattie cardiache. Se si seguono tutti i consigli degli esperti, non c’è motivo di farsi prendere dalla paura e dall’ansia! Sono semplici accortezze che dovrebbero essere già alla base della buona educazione e convivenza tra persone, con qualche piccola attenzione in più.

Quindi cosa fare?

Dato che i sintomi sono in comune con quelli legati a una semplice influenza, in caso di sospetto di Coronavirus, è necessario effettuare esami di laboratorio per confermare la diagnosi. Alcuni Coronavirus si trasmettono da persona a persona, dopo un contatto stretto con un paziente infetto, ad esempio tra familiari o in ambiente sanitario. Lo stesso vale per questo nuovo virus, il COVID-19.

La via principale di trasmissione avviene tramite le goccioline del respiro delle persone infette. Ciò può avvenire attraverso: la saliva, tossendo e starnutendo; toccando con le mani contaminate, non ancora lavate, bocca, naso o occhi. Pur non essendo un veicolo di trasmissione, è buona norma trattare gli alimenti secondo le più comune norme igieniche. E assolutamente non avviene trasmissione attraverso gli animali da compagnia, i nostri amici pelosi, pennuti e via dicendo, non sono da trattare come ‘untori’ e possono continuare a stare in famiglia.

Misure adottate in Piemonte

Il Ministero ha divulgato una serie di norme da seguire: lavare spesso le mani con acqua e sapone o con soluzioni a base di alcol, mantenere una certa distanza dalle altre persone, in particolare se influenzate, non toccarsi occhi, bocca e naso con le mani se presenti febbre, tosse o difficoltà respiratorie e hai viaggiato di recente in Cina o se sei stato in stretto contatto con una persona ritornata dalla Cina e affetta da malattia respiratoria. 

Lavarsi le mani
Foto di Gentle07

Se non siete stati in Cina, ma si hanno sintomi lievi bisogna rimanere a casa fino alla risoluzione dei sintomi applicando le misure di igiene elencate precedentemente. Nel caso in cui foste appena tornati dalla Cina o aveste avuto contatti con persone rientrate dalla Cina e affette da malattia respiratoria, bisogna segnalarlo al numero gratuito 1500, istituito dal ministero della Salute. Ulteriori chiarimenti si trovano sul sito del governo, o al numero verde 800 894545.

Scuole chiuse per il coronavirus
Foto di Juraj Varga

In questi ultimi giorni, inoltre, sono state prese delle misure precauzionali anche per quanto riguarda la frequentazione di luoghi pubblici. In Piemonte le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse fino al primo marzo. Luoghi come cinema, teatro, discoteche, centri di incontro per anziani sono altrettanto chiusi. Sono inoltre sospese le manifestazioni pubbliche e private e iniziative che comportino forme di aggregazione in luogo pubblico o privato anche di natura culturale, ludico e religiosa. Tutto questo fino a nuove disposizioni.

(Foto in evidenza: Gerd Altmann)

Coronavirus, il punto della situazione in Piemonte ultima modifica: 2020-02-25T07:38:44+01:00 da Stefania Filice
To Top