PERSONAGGI

Leonida Robbiano, il vercellese pioniere dell’aeronautica militare

57

Tra le figure più importanti della storia di Vercelli, troviamo sicuramente quella di Leonida Robbiano, pioniere ed aviatore dell’Aeronautica Militare italiana. A lui sono dedicati l’attuale stadio Silvio Piola e l’aereo all’entrata dell’aeroporto. “Leonida Robbiano nasce a Roma il 16 ottobre del 1895, da genitori vercellesi. Si narra che il padre era impiegato al ministero della Marina Militare, notizia tuttavia non confermata” spiega Mark Varlotta, ingegnere esperto di storia della provincia vercellese.

Leonida Robbiano e Mark Varlotta
Mark Varlotta

Leonida Robbiano e il ‘vizio’ del volo

Leonida ama il volo e diviene presto allievo di Francis Lombardi. Da qui la svolta. “Ufficiale di artiglieria durante la Prima guerra mondiale, dopo aver conseguito il brevetto da pilota chiede il trasferimento nella riserva della Regia Aeronautica – narra Varlotta – Per una delle forze armate di Casa Savoia svolge una serie di competizioni nazionali e internazionali che gli procurano una certa fama. Inoltre con le sue imprese acquista grande considerazione tra i vertici della nascente aeronautica italiana. Proprio durante la competizione che lo avrebbe consacrato come uno dei migliori piloti del nostro Paese trova la morte il 15 aprile del 1933″.

Leonida Robbiano sul Giornale di tanti anni fa
Una giornale d’epoca che racconta le imprese del pilota Robbiano

Da quel momento in poi Vercelli ha sempre fatto molto per ricordare il giovane e brillante pilota. Notevole anche il contributo dei suoi compagni dell’Aeroclub, primo fra cui il suo amico e mentore Francis Lombardi – racconta Varlotta –  A lui viene dedicato il nuovo stadio polisportivo della Pro Vercelli e successivamente il monumento all’ingresso dell’aeroporto Carlo del Prete, alla cui inaugurazione partecipa anche Italo Balbo.

vercelli vista dall'aereo
Veduta aerea di Vercelli

 A nome del pilota era previsto anche una grande piazza, nell’area oggi occupata a grandi linee da piazza Medaglie d’Oro. Con il secondo conflitto bellico i  progetti urbanistici vengono bloccati. Si tratta di idee progettuali poi definitivamente accantonate durante il Dopoguerra, in un Paese che aveva solo bisogno di dimenticare l’orrore vissuto“.

Leonida Robbiano e la Regia Aeronautica

“Nei racconti sui pionieri dell’aviazione si parla spesso della grande capacità divulgativa di Francis tanto che anche all’interno della Regia Aeronautica viene usato come istruttore per nuove reclute. A Vercelli la sua passione è contagiosa e sappiamo che Robbiano, oltre a essere suo amico è anche il suo migliore allievo. ‘Il pilota provetto è l’aviatore’ che ha superato il maestro“.

Le origini, le passioni e il lavoro

“Robbiano nasce a Roma a causa del lavoro del padre,  (sulla quale specificità non abbiamo documenti). Nel 1906 il padre viene a mancare e la madre torna a Vercelli dove trova il sostegno della sua famiglia. Robbiano – prosegue Mark Varlotta – di professione commercialista interagisce con la parte agiata della città con cui intraprende un’intensa vita mondana.

Leonida Robbiano e lo Stadio
Una foto d’epoca dello stadio di Vercelli dedicato a Robbiano

La passione per il volo arriva sicuramente grazie a Francis, asso dell’Aeronautica durante la Prima guerra mondiale (otto vittorie accertate). Nel 1927 viene fondato l’Aeroporto e Robbiano diventa il primo presidente del gruppo di Turismo Aereo intitolato alla medaglia d’oro Baldo Mazzucchelli“.

Al pilota viene dedicato lo stadio cittadino

“Lo stadio – puntualizza Varlotta – nasce come Polisportivo (questo è la sua denominazione iniziale), con funzione ginnastiche, calcistiche e celebrative. Robbiano con la sua morte diventa per la città modello di riferimento e di orgoglio. La fama e la gloria che accompagnano la sua figura anche da morto convincono le autorità a dedicargli la struttura sportiva perchè la comunità vercellese tenga sempre vivo il suo ricordo.

(Foto Facebook Aero Club Vercelli)

Leonida Robbiano, il vercellese pioniere dell’aeronautica militare ultima modifica: 2019-09-06T09:00:42+01:00 da Andrea Bellini

Commenti

To Top