CULTURA

Museo del Tesoro del Duomo: una raccolta di opere dal III secolo ad oggi

Vicino al Duomo di Vercelli, in pieno centro cittadino, si trova un luogo che raccoglie tesori preziosi davvero importanti. Si tratta del Museo del tesoro del Duomo, che ha sede nel palazzo Arcivescovile in piazza Alessandro D’Angennes. Le opere conservate sono numerose e tra queste c’è anche la copia anastatica del Vercelli Book. È gestito dalla Fondazione Museo del Tesoro del Duomo e Biblioteca Capitolare. Accoglie tantissimi visitatori che vogliono scoprire qualcosa in più della storia della nostra città e avvicinarsi al patrimonio librario.

La fondazione Museo del Tesoro del Duomo

La Fondazione Museo del Tesoro del Duomo e Archivio Capitolare è nata nel 2005. Dalla sua fondazione si è presa il compito di tutelare, gestire, restaurare, studiare e valorizzare il patrimonio artistico, storico, bibliografico, archivistico e religioso. Un compito incredibilmente impegnativo se si conta che si tratta di più di mille anni di opere e di scritti. Numerose sono anche le collaborazioni nazionali e internazionali. Anche le scuole, sia vercellesi che di altre città, sono direttamente coinvolte attraverso stage. Scuole superiori e università, tra le quali IULM e Università del Piemonte Orientale. Sono un gruppo di professionisti che, con amore e dedizione, fanno sì che il nostro patrimonio non vada perso.

Museo del Tesoro del Duomo

Museo del Tesoro del Duomo: una delle sale. Credits foto: Sito del Museo

Il Museo

Dopo lunghi lavori di restauro, che hanno interessato il Palazzo Arcivescovile, il museo è stato aperto al pubblico. Correva l’anno 2000. Partendo dal piano terra, sono stati recuperati eleganti ambienti. Tra le caratteristiche da notare: soffitti a cassettoni impreziositi da dipinti e dal monogramma del vescovo Agostino Ferrero, il committente. Nei tredici anni successivi, l’esposizione è stata ampliata. Nel 2013 c’è stato un riallestimento che ha interessato il piano superiore, con l’apertura delle Stanze del Papa. Ci si riferisce alle stanze dove ha alloggiato Papa Giovanni Paolo II durante la sua visita a Vercelli, nel 1998. Sempre nel 2013 sono stati restaurati anche gli Appartamenti dei Savoia. Il restauro ha interessato gli affreschi, gli apparati decorativi e le tappezzerie. Qui è stata collocata la Pinacoteca Arcivescovile. Essa comprende una raccolta di tavole provenienti da chiese e conventi sconsacrati durante il periodo Napoleonico.

Museoduomo1000x600 01

L’esposizione

L’esposizione comprende opere di oreficeria, suppellettili e arredi liturgici, tessuti e dipinti. Si tratta di opere strettamente collegate alla storia di Vercelli. Storia religiosa, sociale, politica e artistica. Il periodo è quello che va dal III secolo d.C. ai giorni nostri. I temi affrontati sono diversi. Si parla della città come tappa fondamentale della via Francigena. Del potere che avevano i vescovi vercellesi in alcuni periodi storici come il medioevo e il rinascimento. Della devozione suscitata dalla presenza dei reliquiari. Delle propaggini del mecenatismo artistico vercellese che si manifestano nel metallo, nel tessuto, nei dipinti.

Le opere

Museo del Tesoro del Duomo

Museo del Tesoro del Duomo: sala del crocefisso. Credits foto: sito del museo

Come detto in precedenza, le opere conservate sono numerose. Ci sono oggetti provenienti da ricche donazioni. Suppellettili liturgiche, testimoni delle tendenze artistiche delle varie epoche. Reliquiari frutto di grandi abilita tecniche e artistiche. E dal 2015 è presente anche la sezione scultorea. È stata inaugurata con l’allestimento dell’opera contemporanea EHONCEO dell’artista vercellese Giorgio Sambonet. E come dimenticare una delle opere più famose? Il Vercelli Book! C’è davvero tanto da scoprire e sul sito del Museo del Tesoro del Duomo trovate tutte le informazioni necessarie per le visite!

Stefania Filice

Autore: Stefania Filice

Laureanda in lingue e letterature straniere moderne.
Appassionata di libri, scrittura, fotografia e videomaking.
Qualsiasi cosa abbia a che fare con la creazione di una storia, l’immaginario e la fantasia.

Museo del Tesoro del Duomo: una raccolta di opere dal III secolo ad oggi ultima modifica: 2019-01-07T20:20:49+02:00 da Stefania Filice

Commenti

To Top