Museo Leone online: storie di pizzi e merletti d'argento - itVercelli

itVercelli

ARTE ARTIGIANATO

Museo Leone online: storie di pizzi e merletti d’argento

Spilla Rosone

In questo nuovo live tour dal Museo Leone di Vercelli, organizzato dall’associazione Oltre Confine Onlus, andremo alla scoperta di una delle vecchie tradizioni artigianali della nostra città. Un mestiere affascinante, che ha prodotto collezioni a dir poco splendide. Stiamo parlando di oreficeria popolare che, al prezzo modico di 7 euro, potremo ammirare comodamente da casa tramite la piattaforma Zoom, previa prenotazione al link: https://forms.gle/GaNmFx9JTpcAKBFj8. L’appuntamento è per giovedì 25 febbraio alle 17:30 sulla piattaforma Zoom.

Spilla Raggi

Pizzi e merletti d’argento in esposizione

A cura della dottoressa Federica Bertoni, dei Servizi educativi museali e in collaborazione con il Museo Leone di Vercelli, l’associazione Oltre Confine Onlus promuove un nuovo tour online. Andremo alla scoperta di un antico mestiere vercellese. Infatti, tra le numerose collezioni presenti nel Museo Leone, c’è anche quella di oreficeria popolare.

Spilla Per Capelli  museo leone

Con questo termine si indicano le filigrane vercellesi. Una collezione che ha permesso di effettuare ulteriori studi etnografici locali. Parte di questi oggetti proviene dalle collezioni del Museo Borgogna. Sono stati portati al Museo Leone da Vittorio Viale, storico dell’arte italiano nato a Trino Vercellese nel 1891, in occasione dello storico allestimento del 1939. Successivamente furono acquistati dagli amministratori del Leone.

Spilla Insetto museo leone

Per la città e per la storia sono una collezione veramente importante. Una testimonianza che documenta l’eccellenza artigianale dei numerosi argentieri e orafi che operavano in città tra la fine del XVIII secolo e l’ultimo quarto del XIX. Inoltre testimoniano, narrano, raccontano di come le donne di Vercelli e del suo contado si adornavano. Non solo per bellezza, ma anche per simbolo. Questo preziosi ornamenti di acconciatura rappresentavano, infatti, anche un simbolo di raggiunto benessere. Ed erano, tra queste cose, un patrimonio da trasmettere alle figlie come eredità familiare.

Il Museo Leone, aperto nel 1910 a Casa Alciati

Il Museo Leone di Vercelli è datato 1910. Questo è l’anno in cui venne aperto nella cinquecentesca Casa Alciati e il barocco Palazzo Langosco. Ospita collezioni di archeologia, scultura, pittura, oreficeria e arti applicate. Dedicato al notaio Camillo Leone, il museo nacque dal suo amore per Vercelli, sua città natale, dalla sua passione per l’arte e dalla volontà di raccogliere e conservare le testimonianze della storia vercellese. Ereditò un considerevole patrimonio familiare, che arricchì con ampie collezioni di reperti storici e oggetti antichi. Morì nel 1907, lasciando a sua volta una cospicua eredità. A beneficiarne fu l’Istituto di Belle Arti di Vercelli, di cui Leone era socio accademico e amministratore.

Chiostro Museo leone
Il Chiostro del Museo Leone

Le collezioni storiche e artistiche ospitate nel Museo Leone vanno dalla Preistoria all’Ottocento. Così facendo, ripercorrono storia e cultura d’Italia, in particolare del territorio vercellese. È presente anche una antica biblioteca, che custodisce più di 1200 preziosi incunaboli e cinquecentine, ma anche una collezione di codici miniati, manoscritti e pergamene. La bellezza del Museo Leone sta anche nel modo in cui sono organizzati gli spazi. Infatti anche quelli a cielo aperto e le aree verdi rendono l’atmosfera peculiare. Il chiostro di Casa Alciati, il giardino della fontana e il didattico giardino archeologico sono perfettamente integrati nelle antiche strutture museali. Questo gioiellino di museo e i suoi spazi all’aperto sono un vero e proprio scenario unico e invidiabile nel cuore di Vercelli.

Museo Leone online: storie di pizzi e merletti d’argento ultima modifica: 2021-02-24T06:33:56+01:00 da Stefania Filice

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x