itVercelli

ARTE EVENTI STORIA

Novara dall’alto, online dalla cupola di San Gaudenzio

Novara Panorama

Continuano le bellissime iniziative di Oltre Confine Onlus, questa volta proponendo un’emozionante vista dall’alto sulla città di Novara. L’evento sarà, anche in questo caso, online. “Novara dalla cupola della Basilica di San Gaudenzio” vi aspetta sabato 20 febbraio, alle ore 15.30 sulla piattaforma Zoom. È necessario prenotarsi e pagare una piccola quota di partecipazione, per farlo vi basterà compilare questo link https://forms.gle/GaNmFx9JTpcAKBFj8 e seguire i passaggi.

Novara Campanile san gaudenzio

“Novara dalla cupola della Basilica di San Gaudenzio”, una vista unica per un evento imperdibile

Avete mai visto Novara dall’alto? E magari proprio dalla cupola della Basilica di San Gaudenzio? Se la risposta è negativa, allora l’evento fa per voi. Se è positiva, potrete avere l’occasione di ripetere questa fantastica esperienza e passare un sabato pomeriggio alternativo.

Locandina oltre confine onlus

Tutto questo grazie a Oltre Confine Onlus, che ha organizzato un nuovo evento sulla piattaforma Zoom. Così ecco il nuovo tour virtuale, che vi permetterà di vivere un’esperienza unica ed emozionante. Compilate il form per l’iscrizione, al link indicato e pagate un piccolo contributo per la partecipazione. Non vi resterà altro da fare che mettervi comodi davanti al vostro computer, smartphone oppure tablet e godervi la bellezza di Novara dall’alto.

La cupola di San Gaudenzio porta la firma di Alessandro Antonelli

Appartenente allo stile architettonico del barocco italiano, ha visto tre architetti diversi per la sua realizzazione: Pellegrino Tibaldi per la basilica, Benedetto Alfieri per il campanile e Alessandro Antonelli per la cupola. Esisteva già un tempio dedicato al santo, ma a seguito della peste del 1576 si decise di ricostruire la basilica nel punto più alto della città. Pellegrino Tibaldi curò la sua progettazione e la sua mano la si può riscontrare nell’accentuato verticismo dell’edificio, nel senso di vigoroso plasticismo della facciata e dei fianchi, complici le nicchie, i finestroni e le colonne poderosamente aggettanti.

Novara interno della Cupola

Alla cupola ci pensò Alessandro Antonelli, famoso architetto conosciuto dai più per la Mole Antonelliana di Torino. Vi si accede dal campanile, realizzato da Benedetto Alfieri nel Settecento. Qui, un ascensore collocato nel vano della “scala infinita” porta all’altezza del sottotetto della Basilica di Novara. Si arriva nella “sala del compasso”, chiamata così per via dello strumento utilizzato da Antonelli e dalla sua squadra di cantiere per disegnare gli archi in mattone su cui si appoggia la cupola.

Dalla cupola si vede anche Milano

Una cupola che è essenzialmente un pantheon neoclassico appoggiato su quattro coppie di archi. La Basilica di San Gaudenzio di Novara è un’opera leggerissima, in mattoni, alta 121 metri. Antonelli le dedicò una parte importante e lunga della sua vita, parliamo di qualcosa come 44 anni di cantiere.

Cupola Novara

Dalla cupola si possono vedere i principali punti monumentali di Novara: la cattedrale di Maria Assunta, il complesso del Broletto, Palazzo Bellini e il castello. Non solo luoghi urbani, ma anche natura: le nostre amate risaie, la catena delle Alpi e, se il meteo lo consente, anche Milano.

Novara dall’alto, online dalla cupola di San Gaudenzio ultima modifica: 2021-02-17T06:16:00+01:00 da Stefania Filice

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top