CIBO FESTE E SAGRE

Sagra d’la panissa, festa del cibo tipico vercellese

Sagra della Panissa

Uno degli appuntamenti più attesi dell’estate vercellese è quello della Sagra d’la panissa. Quest’anno si terrà dal 22 al 28 di agosto, sempre al solito posto: in corso De Gregori 5, area palestra Mazzini. Saranno sei giorni a base di cibo tradizionale e tipico, sia vercellese che piemontese, musica, spettacoli ed eventi che incontreranno i gusti di tutti. Ovviamente la protagonista è principalmente una: la nostra amata, ricca e gustosa panissa vercellese.

la panissa vercellese
La panissa vercellese

La Sagra d’la panissa vercellese

sagra d'la panissa: Manolli presenta la specialità
Sagra d’la panissa: Manolli e il piatto protagonista. Foto: La Sesia

L’estate per Vercelli e la sua provincia è stagione di sagre, che hanno la “missione”, il compito, di tenere vive le tradizioni della zona e di farle conoscere a chi viene da fuori. Perché sono molte le persone che giungono in zona, grazie a pubblicità e passaparola vari, per poter conoscere e gustarsi le nostre tipicità gastronomiche. In quest’occasione, la protagonista assoluta della settimana sarà la panissa!

la festa in centro città
la festa nel centro di Vercelli

Si tratta di un piatto di origine povera e contadina, a base di riso, fagioli e salame. Un piatto unico e completo che, in origine, veniva fatto con riso appena cucinato e fagioli riscaldati con del lardo, in padella. Successivamente ci furono delle modifiche che lo resero più ricco e più saporito, o, come diciamo noi vercellesi: più robusto. Una delle aggiunte più importanti e significative è il nostro salam d’la duja, il salame sotto grasso.

Dentro la sagra d'la panissa
La sagra d’la panissa a piazza Mazzini. Fonte: FC Pro Vercelli 1892.

L’idea di fare una Sagra d’la Panissa nasce nell’estate del 1991, a Porta Casale. Un gruppo di amici, abitanti di quel rione, decise che era tempo di far rinascere quella zona di Vercelli: Porta Casale è, infatti, uno dei rioni storici della nostra città dal mare a quadretti. E con la storia ci va a braccetto la tradizione, anche gastronomica: in questo caso, la panissa. Guido Manolli, ora presidente del “Comitato Vecchia Porta Casale”, entusiasta dell’idea, si mise subito al lavoro con alcuni amici, dando così vita ad una delle sagre più famose della nostra cittadina piemontese. Quest’anno si è giunti alla sua ventinovesima edizione.

Non solo panissa

Rane fritte alla sagra d'la panissa
Ci sono anche le rane fritte alla sagra d’la panissa. Foto: zero.eu

Da gustare non ci sarà solo la panissa, ma anche tantissimi altri piatti della nostra tradizione come gli agnolotti, le rane fritte, lo stinco al forno e l’asino con la polenta. Insieme anche ad altri piatti più comuni come grigliate e patatine fritte. Le pietanze sarà possibile assaporarle tutte le sere a cena e la domenica anche a pranzo. E ovviamente non ci sarà soltanto cibo, ma anche musica: ogni sera si esibiranno le migliori orchestre del panorama italiano. Arte: ogni anno è presente una mostra collettiva di pittori e autori locali, circa 50, che espongono le proprie opere migliori che comprendono fotografie, quadri e collezioni.

Gli ospiti della sagra d'la panissa
Alcuni degli ospiti che si esibiranno alla sagra d’la panissa. Foto: Vercelli Notizie

Ci saranno anche esibizioni di scuole di ballo caraibico, liscio, tango argentino, danza del ventre, pattinaggio su rotelle, fitness ed altro ancora. Molta importanza è data anche allo sport: venerdì 23 alle ore 20 ci sarà la tradizionale gara podistica, Il Trofeo Gargagli, una gara di pesca il Memorial Martini e da quest’anno un Memorial di calcetto intitolato a Mario Manolli.

Locandina sagra d'la panissa
La locandina della sagra d’la panissa vercellese. Foto: Solo Sagre

Ultimo, ma non meno importante: la domenica pomeriggio, alle 15.30, l’Associazione VCGUIDO organizza un tour della città! Anche quest’anno saranno presenti, tra i tanti, Tony Cicco e la sua Formula 3, Paola Damì e Vanna Isaia. Gli anni passati si sono esibiti anche ospiti come Drupi, i Camaleonti, Bobby Solo e i New Trolls.

Stefania Filice

Autore: Stefania Filice

Laureanda in lingue e letterature straniere moderne. Appassionata di libri, scrittura, fotografia e videomaking. Qualsiasi cosa abbia a che fare con la creazione di una storia, l’immaginario e la fantasia.
Sagra d’la panissa, festa del cibo tipico vercellese ultima modifica: 2019-08-16T07:24:48+02:00 da Stefania Filice

Commenti

To Top