Moonage Daydream, il film su David Bowie a Vercelli - itVercelli

itVercelli

COSA VEDERE EVENTI

Moonage Daydream, il film su David Bowie a Vercelli

Moonage

Uscito nelle sale il 15 settembre, “Moonage Daydream” sarà proiettato anche a Vercelli. Da oggi, lunedì 26 infatti, sarà possibile andare a vederlo presso le sale del cinema Movie Planet. Sarà un’esperienza imperdibile per gli appassionati e un’occasione di conoscere meglio David Bowie per i neofiti, a quasi sette anni di distanza dalla sua morte.

Moonage Daydream, il documentario-non documentario che racconta la vita, la carriera e l’arte di David Bowie

È la prima volta che un progetto del genere vede la luce. Moonage Daydream” – titolo, tra l’altro, di una delle più iconiche canzoni di David Bowie – è uscito nelle sale il 15 settembre e ha mandato in fermento i fan del cantante scomparso a gennaio del 2016. Ovviamente, la critica si è già divisa, come sempre accade per prodotti simili, ma l’esperienza diretta è l’unico modo per farsi una idea di ciò che questo documentario-non documentario sia realmente. E se abbia effettivamente reso giustizia a uno degli artisti più importanti del mondo della musica. Il regista, Brett Morgen, ha speso ben cinque anni per la realizzazione di film, convincendo anche il Bowie Estate. Quest’ultimo gli ha garantito l’accesso al proprio archivio, così da poter utilizzare anche filmati inediti.

Bowie

Di inediti, però, a quanto pare ce ne sono pochi e sono pure brevi. Questo non inficia l’opera, che si presenta sul filone della tecnica vista in Italia con il programma ”Blob” in onda su Rai Tre. Un documentario che, in realtà, non è documentario; non è nemmeno un film nel vero senso della parola. Allora di cosa si tratta? È difficile etichettarlo, ma viene descritto come se fosse il viaggio nella mente di Bowie, con la sua voce narrante, le immagini, le musiche e il suo processo creativo. Non segue un ordine cronologico, ma tematico che riassume tutto il materiale come se fosse un ”flusso ininterrotto”.

Moonage daydream

Da ”London Boy” a ”Blackstar”, David Bowie ha pubblicato 98 album, vendendo circa 140 milioni di copie in vita

Il risveglio dell’11 gennaio 2016 è stato uno shock per tutti i fan del Duca Bianco. Un tam tam sui social più famosi riportava una notizia, quella della sua morte. In molti pensavano – speravano – fosse una delle solite fake news, ma poi come un fulmine arrivò la conferma da parte di Duncan, il figlio. E quel fulmine, Bowie, non c’era più. L’uomo era morto, ma la sua arte rimaneva viva. Dopo sei anni è più viva che mai, continua ad essere ascoltato, visto, venduto e, soprattutto, amato. Tra album, film, musical, Bowie ha lasciato un’eredità artistica incommensurabile. Esordì nel 1962 e il suo ultimo album, ”Blackstar”, uscì nel 2016: era il giorno del suo compleanno, l’8 gennaio. Due giorni dopo ci lasciò per sempre. E in grande stile, come commentarono in molti, vista la recente pubblicazione.

Moonage Daydream, il film su David Bowie a Vercelli ultima modifica: 2022-09-26T09:06:22+02:00 da Stefania Filice

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x