STORIA TRADIZIONI

Borgo d’Ale riscopre il Medio Evo con Ombre nel tempo

Borgo D'ale Duello

L’associazione storica Compania de le quatr’arme, promuove ‘Ombre nel tempo’ il ciclo di appuntamenti storico-culturali che si tengono nel vercellese durante il periodo estivo. La prima edizione di “Ombre nel tempo” ha visto impegnati tre comuni (Borgo D’Ale, Cigliano e Maglione) connessi tra loro attraverso la leggenda di San Bonomio e il drago di Viverone.

Ombre nel tempo, un tuffo nel Medio Evo

Ombre nel tempo un passato che ritorna prevede una rievocazione storica regionale a tema con centinaia di figuranti in costume d’epoca, dal Medioevo al Rinascimento fino ai giorni nostri.

un campo medievale ricostruito oggi
Un accampamento medievale ricostruito per Ombre nel tempo

Il tutto accompagnato da esposizioni di artigiani e mestieri antichi ma anche danze e balli su strada per tutta l’estate fino all’autunno. La particolarità di questa festa tradizionale è che viene sviluppato un argomento storico che fa da cornice all’evento. Viene allestito un accampamento medievale dove si può assistere alle esibizioni di arcieri, balestrieri, cavalieri e tutte le mansioni dell’epoca.
Anche gli spettatori potranno essere coinvolti in giochi di forza o danze e balli antichi. Persino i bambini avranno una zona di giochi medievali.

Arcieri
Arcieri Compagnia Bianca e Savoia Antica al tiro

Infine sarà allestito anche un mercatino dove sarà possibile acquistare borse, zaini, scarpe, spade, archi e frecce storiche oltre ai tanti libri sul Medioevo. Sarà anche possibile assistere alle animazioni organizzate per le vie del centro del paese dove verranno proposti duelli didattici e danze medievali. L’edizione si svolgerà al santuario della Madonna della Cella in Borgo d’Ale.

La storia di Borgo d’Ale

Il 12 maggio del 1270, le famiglie Erbario, Meoglio, Areglio, Clivolo e Alice ottengono il permesso di costruire un borgo franco senza vincoli feudali ma per riunire gli abitanti di quattro villaggi che devono così abbandonare le proprie case. Il progetto è disegnato su pianta ortogonale prevedendo due vie principali, 16 isolati percorsi da vie secondarie e un solido muro difensivo con 4 porte di accesso. Dopo aver ottenuto il permesso dai Savoia nel 1573, il comune viene denominato Burgus Alarum.

soldati in combattimento
Alcuni figuranti di Ombre nel tempo

A caratterizzare meglio l’identità del nuovo paese è anche la grafica nello stemma ovvero una torre e quattro ali a simboleggiare l’unione dei quattro villaggi che hanno dato vita al paese. Il tutto racchiuso in un tondo con una corona appoggiata. Borgo d’Ale conta anche due figure di grande importanza. Nel piccolo paese è nato il fisico e matematico Tullio Regge (1931-2014) che ha vinto il premio Einstein. Qui vi trascorse i suoi ultimi anni di vita Alessandro Rampini (1896-1995) che, come il fratello Carlo, ha giocato per tutta la sua carriera calcistica con la maglia della Pro Vercelli vincendo alcuni scudetti.

La leggenda di San Bonomio e del drago di Viverone

Si racconta che in epoche lontane vivesse nel lago di Viverone un drago, nelle acque della Torbiera di Moregna. D’un tratto il drago esce dalle acque e si dirige per i boschi di Monfriodo volando minaccioso e seminando morte. San Bonomio, giunto a pochi passi dal mostro con la croce in mano, canta preghiere. Il drago piomba a terrà e viene inghiottito da una voragine e non fa più ritorno. Successivamente i padri vetusti, nel luogo in cui il drago è sprofondato, hanno eretto una chiesa a Bonomio dove pregano gli abitanti di Settimo Rottaro da più di novecento anni.

Ombre nel tempo, i prossimi appuntamenti

Diverse le iniziative già svolte nell’ambito della manifestazione ma altre sono ancora in programma. Venerdì 5 settembre nella chiesa della Confraternita della SS.Trinità di Bianzè, prenderà vita una conferenza sui recenti scavi archeologici del territorio. Il giorno successivo, nel parco dell’Oratorio di  Saluggia, verranno inscenati momenti di festa e di gioco come avveniva nelle corti rinascimentali. Domenica 7 settembre, a Cigliano in piazza Martiri, andrà in scena lo scontro tra le truppe ciglianesi e quelle spagnole.

Borgo Dale Villaggio di un tempo
Figuranti in costume per la rievocazione storica di Ombre nel tempo

Verranno riproposte le grande gesta di una vera battaglia secentesca. La domenica seguente, a Tronzano in piazza Stazione, saranno interpretati momenti di vita quotidiana con duelli, cortesi, giochi e danze tipiche. A Moncrivello, il 4 ottobre nella chiesa parrocchiale, si potrà partecipare a una serata all’insegna della storia della musica corale, religiosa e profana. Sabato 11 ottobre ci sarà l’ultima manifestazione del grande evento nella chiesa della SS.Trinità di Livorno Ferraris. Verranno interpretate musiche e danze della tradizione piemontese e occitana. Per chi ama la storia e le antiche tradizioni sono davvero appuntamenti da non perdere.

(Foto Facebook associazione storica Compania de le quatr’arme)

Borgo d’Ale riscopre il Medio Evo con Ombre nel tempo ultima modifica: 2019-07-26T09:00:02+02:00 da Andrea Bellini

Commenti

To Top