EVENTI SPORT

Primo Memorial “Ugo Ferrante”: storia del torneo dedicato al campione vercellese

Ferrante Italia

La società sportiva A.S.D Piemonte Sport Calcio 1963 Vercelli ha organizzato un torneo dedicato al grande campione della Fiorentina e della Pro Vercelli Ugo Ferrante. Primo Memorial “Ugo Ferrante” si giocherà al campo sportivo di Corso Rigola ed è riservato alla categoria Pulcini Primo Anno. La gara di apertura si disputerà domenica 26 maggio 2019 alle 9.

Fonte: corriereuniv.it

1° Memorial “Ugo Ferrante”: la storia di un grande Campione

Il torneo dedicato ai baby talenti è dedicato a un grande campione che per alcuni anni ha calcato il terreno del Silvio Piola di Vercelli. Nel 1963  firma per la Fiorentina esordendo in Serie A il 31 maggio 1964 contro il Bari a soli 19 anni. Alla Pro Vercelli è solo di passaggio perchè verrà subito ceduto al club dei gigliati.

Oltre al talento indiscusso viene ricordato per non essere mai stato squalificato. Per molti anni è stato perno della difesa viola rendendosi protagonista di molti successi. Con il club toscano ha vinto la Coppa Italia, la Mitropa Cup del ’66 e il secondo scudetto della stagione 1968-1969. Giocò anche alcune gare di Coppa delle Coppe e della Coppa dei Campione perdendo, inoltre, una finale di Mitropa Cup.

Ugo Ferrante Fiorentina

Fonte: tgvercelli.it. Ugo Ferrante con la maglia della Fiorentina impegnato in uno scontro davanti al pubblico dell’Artemio Franchi di Firenze.

Nel 1970 viene anche convocato in nazionale per i Mondiali in Messico per fare da riserva a Pierluigi Cera. Raccoglie 3 presenze in maglia Azzurra. Saluta Firenze nella sfortunata stagione del 1971-1972 a causa di un infortunio rimediato durante Roma-Fiorentina in un scontro con Scaratti. Colleziona solo 8 presenze e il periodo di riposo gli costò il ritorno in nazionale.

Con la maglia viola ha realizzato un bottino di 179 partite in Serie A segnando 6 reti. Lascia la Toscana per trasferirsi nel Vicenza con la quale ha vissuto un’altro importante periodo della sua carriera. Tra le migliori imprese dei Lanerossi, Ferrante ha contribuito ad alcune storiche salvezze portando la squadra al ventesimo anno consecutivo in Serie A. Dopo la retrocessione in Serie B, nonostante la stagione negativa in cui i biancorossi erano sprofondati, disputò 8 gare decisive per la permanenza nel campionato cadetto. Nel 1976 lascia la squadra berica ma non smise di giocare a calcio.

Fonte: Wikipedia. L.R Vicenza, stagione 1974-1975. Ugo Ferrante, capitano della squadra, in piedi da sinistra.

Gli ultimi anni sui campi da calcio torna a trascorrerli nel vercellese indossando la maglia del Robbio Lomellina per tre anni disputando il campionato di Promozione. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, ricopre il ruolo di allenatore nel calcio dilettantistico e amatoriale. Allena il Piemonte Sport juniores, la Caresanese, la Pro Vercelli Berretti, il Borgovercelli e il Villata, prima di approdare nel CSI. Ugo Ferrante venne a mancare nel 2004 a soli 59 anni a causa di una brutta malattia. Nel 2017 entra nella Hall of Fame della Fiorentina insieme ad altri grandi campioni già presenti come Enrico Chiesa, Enzo Robotti e Francesco Rosetta.

A Vercelli una squadra amatoriale in sua memoria: Gs Ferrante Blue Tricots

Il Campione viola è ricordato anche Vercelli. Basti pensare che nella stagione 1991-1992, si è visto per la prima volta sui campi da calcio amatoriali la squadra Blue Tricots. Quest’ultima ha un legame particolare con Ugo Ferrante che ha dato molto al calcio dilettantistico e amatoriale. La società nacque sulle ceneri del Bar Giusta e con il nome di Barbon vinse il suo primo scudetto. La stagione successiva il club cambia nome grazie allo sponsor della discoteca Blue Valentine mentre nel 1995-1996 nasce l’era Blue Tricots. Il nuovo mister è Ugo Ferrante, il vicecampione del mondo con la nazionale Azzurra cresciuto nella Pro Vercelli laureandosi Campione con la maglia della Fiorentina.

La figura dell’ex libero è fondamentale sia sotto l’aspetto umano che quello calcistico. La squadra miete successi a ripetizione ma nel 2004 Ferrante si spegne, vinto da un male incurabile. La società cambio nuovamente nome per ricordare il suo grande maestro diventando Gs Ferrante Blu Tricots. La moglie Gianna ne divenne presidente mentre i figli Cristiano e Massimiliano diventano due pedine importanti della squadra.

Fonte: La Stampa. GS Ferrante Blu Tricots (in maglia verde) contro i Rangers 88

Il colpo di scena avvenne però nel 2018 quando il Ferrante Blue Tricots annunciano il ritiro dai campionati amatoriali di Csi del vercellese. Per ora rimangono i ricordi dei nove scudetti conquistati e l’orgoglio di aver rappresentato per moltissimi anni il massimo del calcio amatoriale della provincia di Vercelli.

Non solo il Piemonte Sport ricorda Ugo Ferrante

Ugo Ferrante viene ricordato tutti gli anni grazie ai tanti tornei in sua memoria organizzata dai club vercellesi. Tra i più attivi risultano le Scuole Cristiane, società di Corso Bormida, protagonisti negli ultimi anni di molti memorial. Nel 2017 e nel 2018 infatti, sei squadre della categoria Primi Calci (classi 2009, 2010 e 2011), hanno inaugurato la palestra Giulio Tamaro della comunità Munì Prestinari dell’Anffas.

Fonte: La Stampa. Torneo ANFFAS organizzato dalle Scuole Cristiane in memoria di Ugo Ferrante. In foto i bambini delle Scuole Cristiane e del Canada impegnati in una partita.

Per l’occasione si è giocato il torneo Scuola di Calcio – Scuola di Vita intitolato alla memoria del grande campione viola. La competizione è stata organizzata dalle Scuole Cristiane che hanno scelto la sua figura come simbolo di fair play: Ferrante non venne mai squalificato.

Primo Memorial “Ugo Ferrante”: storia del torneo dedicato al campione vercellese ultima modifica: 2019-05-21T11:19:36+02:00 da Andrea Bellini

Commenti

To Top