INTERVISTE PERSONAGGI

Luca Vannelli: “Bicciolano per 5 anni, vi racconto la mia fantastica esperienza”

Stefano Roncaglia, Cristina Maffei, Luca Vannelli - Foto Andrea Cherchi.jpg

Domenica 3 marzo si è chiuso definitivamente il carnevale di Vercelli che per il quinto anno consecutivo ha visto Luca Vannelli nelle vesti del Bicciolano, storica maschera della tradizione vercellese, accompagnata dalla Bela Majin, Cristina Maffei. “Esperienze fantastiche ed emozioni importanti”, commenta Luca che ci ha raccontato come ha vissuto questi cinque anni e quali sono i suoi programmi per il futuro al di fuori del carnevale.

Luca Vannelli e Cristina Maffei

Luca Vannelli e Cristina Maffei

Tutto ebbe inizio cinque anni fa nel Comitato Manifestazioni di Vercelli…

“Mi è stato chiesto dal Comitato, di cui ho fatto parte per vent’anni come Consiglio Direttivo del Comitato Manifestazioni Vercelli. Successivamente mi sono defilato e cinque anni fa, lo stesso Consiglio Direttivo, ha individuato nella mia persona un possibile candidato per questo incarico. Inoltre, circa quindici anni fa, avevo rappresentato la maschera del Rione Cervetto e quindi mi conoscevano anche per questo.  In più, appunto, ho partecipato al carnevale come Consiglio Direttivo. Onestamente ci pensai di impersonare il Bicciolano ma mai avrei pensato di diventarlo. Soprattutto perchè non facevo più parte del Consiglio Direttivo. Ed ora sono stato eletto anche vicepresidente vicario del Comitato diretto dal presidente Stefano Roncaglia“.

Esperienze ed emozioni: il ‘tour’ del Bicciolano e della Bela Majin

“Sicuramente ho imparato tanto perché è un’esperienza che ti mette in contatto con migliaia di persone a partire dal bambino della scuola materna, all’anziano della casa di riposo. Tutte esperienze ed emozioni importanti, tasselli che vanno a comporre un quadro bellissimo che è quello dei ricordi di carnevale. Come Bicciolano, insieme alla Bela Majin, siamo impegnati a 360° con tantissime visite istituzionali e alle case di riposo. Nel nostro programma di Carnevale benefico abbiamo cent’ottanta visite. Abbiamo iniziato ufficialmente il cinque gennaio con l’incoronazione della Bela Majin e da quel giorno abbiamo incontrato le scuole e le istituzioni. Siamo andati anche in Regione qualche giorno fa, dopo diversi anni, dalle persone anziane, nelle case di riposo e nei centri per anziani.

Fonte: vercellinotizie.it. Il Bicciolano e la Bela Majin in visita all’ospedale Sant’Andrea.

Abbiamo visitato la comunità ANFFAS e Bargè per cui avevo anche realizzato un progetto, che propongo ancora oggi, che si chiama “Amici della cartapesta”. Sono ragazzi disabili con cui abbiamo lavorato nei laboratori di cartapesta: eravamo impegnati con le maschere di carnevale, realizzando fiori che abbiamo fatto conoscere alle autorità e che abbiamo utilizzato per il carnevale. Questo progetto è servito per autofinanziare un pulmino per questi ragazzi”.

Gli obiettivi all’interno del Comitato Manifestazioni

“Lavorare in segreteria con i membri del Comitato è molto impegnativo e il mio obiettivo, dopo aver preso l’eredità del vecchio Consiglio, è quello di portare avanti le tradizioni ampliandone i progetti. Le stesse manifestazioni, ad esempio, rendendole semplicemente più moderne e accattivanti, danno un lustro diverso”.

Fonte: puntocometa.org

Storia e tradizioni: Carlin Belletti, l’ideatore delle maschere

 “Questo personaggio, alla fine del Settecento, aveva difeso la città dai soprusi che in quegli anni governavano Vercelli. Si crede anche sia stato in carcere ad Ivrea per circa due mesi e dopo il rilascio sia tornato da trionfatore. Il finale di questa storia, purtroppo tragica, è collocabile nel 1859, anno della battaglia di Palestro, dove Carlin Belletti prese parte senza mai più fare ritorno. Il Carnevale era stato ripreso dalla Famija Varsleisa, riprendendone le tradizioni si è molto evoluto. Ad esempio il programma benefico voluto dall’allora Famija Varsleisa e Giulio Pretti (artefice del Carnevale e presidente antecedente a Stefano Roncaglia) durava una settimana. Oggi dura quasi 2 mesi viste anche le tante visite che abbiamo in programma”.

 

Luca Vannelli: “Bicciolano per 5 anni, vi racconto la mia fantastica esperienza” ultima modifica: 2019-03-05T20:16:09+02:00 da Andrea Bellini

Commenti

To Top