EVENTI

Giovani Aironi: il festival di musica più buono che c’è

Banner Facebook Finale Red Duo Jab

Il Festival Giovani Aironi, alla sua quarta edizione. Scoprirà il suo vincitore nella serata di venerdì 16 novembre al Teatro Civico di Vercelli (via Monte di Pietà, 15). Festival due volte buono, per la promozione della musica emergente da una parte e per i fini di beneficenza dall’altra; infatti il ricavato della serata sarà devoluto alle associazioni Liberi di Scegliere e Insuperabili Onlus. A partire dalle 20:30 si alterneranno sul palco i vincitori delle selezioni Under 35, ospiti di notorietà internazionale e nazionale come Santii e The Jab. Sono ancora disponibili i biglietti su Billetto.it.

Whatsapp Image 2018 10 14 At 17.40.59 (1)

Gli ideatori del Festival Michela Trada e Dino Fiore (Foto Maurizio Rova)

L’organizzazione di Giovani Aironi

L’associazione RinasciMente e Il Castello di Atlante con Comune di Vercelli e la fiducia ormai consolidata della Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli hanno portato all’edizione numero quattro del contest di musica che va a braccetto con la solidarietà. Con media partner del contest tutti vercellesi: Vercelli WebTV, il-cosmo.com, Radio 6023, la Radio degli Studenti del Piemonte Orientale.

I finalisti del Festival Giovani Aironi

Ogni anno la qualità dei musicisti partecipanti a Giovani Aironi è sempre maggiore. Dura è stata la scelta della giuria durante le selezioni di ottobre alle Officine Sonore. Cinque i finalisti della categoria Under 35 che si sono distinti: AfterLife di Cavagnolo (To), Eyescream di Vercelli, Cobalto di Biella (che sono tra i 69 artisti selezionati per Sanremo Giovani 2019), Arizona 796 di Torino, Before Sunset di Casale Monferrato (Al). Vincitori per la categoria Over 35: The Stick of The Old Age. Si sfideranno anche i vincitori delle passate edizioni in un contest nel contest, l’Aironi Gold: The Bowman (2017), Northgate (2016), The Progression, (2015), che si contenderanno un super premio speciale. I premi per le categorie Under e Over 35 sono forniti da Aenima Recordings di Cavagnolo, Studio 24 di Moncalieri e Wave Life di Torino, con il contributo del Lions Club e dei gruppi Bni Augusta e Albatross. Un intero territorio che si mobilita insomma.

The stick of the old age (Foto Maurizio Rova)

The stick of the old age (Foto Maurizio Rova)

Gli ospiti di Giovani Aironi: Santii e The Jab

Giovani e talentuosi anche gli ospiti della serata finale. Santii è un progetto artistico e musicale ideato da Miki e Alex, due artisti italiani di 26 e 28 anni. Avevano collaborato insieme a diversi progetti, tra cui la band M+A (selezionata come una delle migliori novità del 2014 dal The Guardian). Nato in UK durante sessioni notturne di registrazione divise tra Tyleyard Studio (Mark Ronson) e Dean St. Studio, la parte musicale di SANTII è una congiunzione di scene musicali e mondi musicali apparentemente diversi, ma attentamente gemellati dalla band: l’elettronica club europea e l hip hop e R & B americano dall’altra. The Jab sono Alessandro De Santis, frontman e voce e Mario Lorenzo Francese, tastiera. Eclettici, innovativi ma soprattutto interessanti, i The Jab erano uno dei gruppi presenti all’interno della scuola di Amici 17, il programma condotto da Maria De Filippi.

Santii (Foto Mattia Guolo)

Santii (Foto Mattia Guolo)

Non solo Giovani Aironi: uno spettacolo completo

La finale sarà anche l’occasione per la consegna del Bicciolano d’oro Canzone da parte del Comitato Manifestazioni Vercellesi. A completare la serata i Noveis, la scuola di ballo Jungle Gym, i cori della scuola di musica Vallotti e delle Scuole Cristiane di Vercelli.

Un Festival buono: tutto il ricavato in beneficenza

L’intero ricavato della serata sarà devoluto a Liberi di Scegliere Onlus e Insuperabili. La prima ogni giorno aiuta le famiglie con componenti affetti da disabilità, mentre la seconda offre una scuola calcio dedicata ai giovani con disabilità mentale. Si può partecipare attivamente alla beneficenza anche donando nella campagna di crowfundin sulla piattaforma BeCrowdy.

The Jab

The Jab

La giuria: il pubblico e gli esperti

La giuria di qualità della finale sarà composta da esponenti del mondo radiofonico e musicale nazionale con speaker e giornalisti da M2o (Federico Riesi), Radio 101 (Matteo Di Palma), Casa Bertallot (Alberto Scotti) e da professionisti del settore degli studi Aenima Recordings di Cavagnolo e Studio 24 di Moncalieri. Anche il pubblico potrà partecipare alla decisione finale del contest attraverso un modulo speciale che gli verrà consegnato all’ingresso.

Giovani Aironi: il festival di musica più buono che c’è ultima modifica: 2018-11-16T09:10:33+02:00 da Deborah Villarboito

Commenti

To Top