CULTURA EVENTI

Roberto Coaloa presenta “Ascesa e caduta di una stella”

Roberto Coaloa - Copertina Libro

Alla Mondadori di Vercelli, situata a pochi passi dalla bellissima e medievale piazza Cavour, sarà presentato l’ultimo romanzo di Roberto Coaloa: “Ascesa e caduta di una stella”. Nella sua ultima fatica, lo scrittore piemontese narra di Lino Ventura, tra vita reale e film. L’appuntamento è per venerdì 4 ottobre, alle ore 18 in via Cavour, per scoprire questo libro attraverso le parole di chi lo ha scritto.

Roberto Coaloa - foto di Lino Ventura in bianco e nero
A Lino Ventura è dedicata la biografia “Ascesa e caduta di una stella”. Foto: moazedi.blogspot.com

Chi è Lino Ventura?

È “l’attore più amato dai francesi”, nato esattamente cento anni fa. Angiolino Giuseppe Pasquale Ventura nasce a Parma il 14 luglio del 1919, da Giovanni Ventura e Luisa Borrini. Abbandonati da Giovanni quando Lino raggiunge i sette anni d’età, mamma e figlio emigrano e si trasferiscono a Parigi.

Roberto Coaloa  - foto in bianco e nero con Lino Ventura appoggiato al ring
Lino Ventura fu anche un lottatore. Foto: Wall of Celebrities

La vita da immigrati non è facile, soprattutto per il piccolo Lino che trova, finalmente, il suo riscatto attraverso lo sport dopo aver partecipato alla Resistenza in Francia. Nel 1950 diventa campione d’Europa di lotta greco-romana, ma la malasorte si abbatte su di lui: un infortunio lo obbliga ad abbandonare la carriera sportiva. Malasorte che, però, diventa anche un inaspettato punto di svolta. Sì, perché il regista Jacques Becker è alla ricerca di interpreti per la parte di un malavitoso e nota proprio Lino.

Roberto Coaloa - scena di un film dove compare Lino Ventura
Lino Ventura nel film “La trappola”, del 1975. Foto: imdb.com

Si tratta della pellicola “Grisbì” del 1953, il cui successo lancia definitivamente Ventura nel mondo cinematografico, con la sua nuova carriera di attore. Una carriera che gli porta tanto lavoro e anche tante lodi da parte della critica. Recita in pellicole d’autore, insieme ad attrici come Brigitte Bardot e rifiuta persino una proposta da parte di Steven Spielberg. Lino Ventura diventa un vero proprio mito, un idolo anche per gli spettatori francesi. Attivo anche nel sociale, dal 1966 aiuta i bambini disabili e le loro famiglie con il suo patrimonio. Ci lascia il 22 ottobre del 1987.

Roberto Coaloa, scrittore piemontese

Roberto Coaloa nasce a Casale Monferrato, in provincia di Alessandria, nel 1971. È conosciuto per aver trovato e tradotto per Feltrinelli il saggio di Lev Tolstoj: “Guerra e rivoluzione”. Storico, docente universitario, giornalista e autore di saggi dedicati al Risorgimento, alla Grande guerra e ai viaggiatori dell’Ottocento; il suo Carlo d’Asburgo, l’ultimo imperatore” ha ottenuto un grandissimo successo. Inoltre, collabora al supplemento culturale de Il Sole 24 ore.

foto in bianco e nero di Roberto Coaloa
Lo scrittore piemontese Roberto Coaloa. Foto: il Monferrato

La biografia che ha scritto su Lino Ventura e che presenterà il prossimo 4 ottobre alla Mondadori di Vercelli, non è una semplice biografia. Non si tratta di una semplice narrazione di fatti o elenco di date. Seguendo la vita di Ventura, narrandone le vicende, le curiosità, il mito, delinea anche un quadro inedito del Novecento. La presentazione di “Ascesa e caduta di una stella” sarà, così, un’occasione imperdibile per ascoltare Roberto Coaloa che fa rivivere il mito di Lino Ventura.

Stefania Filice

Autore: Stefania Filice

Laureanda in lingue e letterature straniere moderne. Appassionata di libri, scrittura, fotografia e videomaking. Qualsiasi cosa abbia a che fare con la creazione di una storia, l’immaginario e la fantasia.
Roberto Coaloa presenta “Ascesa e caduta di una stella” ultima modifica: 2019-09-27T09:04:46+02:00 da Stefania Filice

Commenti

To Top