CULTURA EVENTI

La cultura a portata di mamma: il Museo Leone è family friendly

La Cultura a portata di mamma

La cultura a portata di mamma apre le porte del museo ai bimbi accompagnati dalle loro madri. Per il settimo anno consecutivo il Museo Leone di Vercelli dà spazio a carrozzine e passeggini confermando la sua politica culturale ‘family friendly’. I promotori dell’iniziativa sono più che convinti che si debbano aprire gli spazi museali ai più piccoli e alle loro famiglie.

mamme e bambini al museo leone

Ciò perchè si è convinti che “l’arte, la storia e l’archeologia possano trasformarsi in una potente risorsa di benessere per tutti gli esseri umani, a partire già dai primi anni di vita”. Portare i bambini al museo, dunque, non è soltanto uno svago diverso dal solito, ma è soprattutto un percorso di crescita per tutta la famiglia e di avvicinamento alla cultura che può contribuire a formare cittadini attivi e responsabili.

La cultura a portata di mamma per una politica family friendly

Il Museo Leone organizza quattro appuntamenti con lo slogan “Chi lo dice che diventare mamma significa non potere più frequentare i musei?”. Si tratta di appuntamenti mirati, studiati appositamente per venire incontro alle esigenze di tutte le partecipanti. Tra gli spazi museali le mamme potranno trovare una nursery per cambiare i bambini e un’area dedicata dove poter allattare o anche solo per riposare.

Incontro Di Mamme nelle sale del museo

I bambini più grandi potranno giocare e divertirsi con l’attenzione discreta del qualificato personale del museo; si potrà anche fare merenda nel cortile della fontana. Per “La cultura a portata di mamma sono gradite anche le visite delle donne in attesa, dei fratellini più grandi, dei nonni e dei parenti in genere.

Quattro appuntamenti nel mese di luglio

Si inizia mercoledì 3 luglio con “Lo scrigno di Guala”; il 10 luglio si prosegue con “Dal Perù a Leone: gli animali dei vasi Moche. Il 17 luglio ritorna lo ‘speciale mamma’ con “Nel giardino dell’Abbazia”. Ultimo appuntamento il 24 luglio con l’incontro sul tema “Streghe o levatrici”. I passeggini possono entrare all’interno del museo; le borse di grandi dimensioni possono essere lasciate in custodia alla biglietteria. Negli spazi museali si possono fotografare tutte le opere in modo che, una volta tornati a casa, mamme e bambini possono rivederle insieme.

Locandina del primo appuntamento della cultura a portata di mamma

In questo modo la visita continua anche a casa con la condivisione di impressioni ed emozioni suscitate dalle varie opere esposte. Chi lo volesse può condividere le proprie foto della visita al museo sui canali social dell’ente museale. A tal fine si possono utilizzare anche gli hashtag dedicati #mtdvercelli e #naticonlacultura. Nei musei accreditati è possibile accedere gratuitamente con il passaporto culturale (scaricabile dal sito www.naticonlacultura.it o da richiedere alle biglietterie) rilasciato nel primo anno di vita del bambino.

Nati con la cultura

L’iniziativa del Museo Leone aderisce al progetto “Nati con la cultura” che va avanti dal 2014 e che è promosso dall’ospedale Sant’Anna di Torino e dalla Fondazione “Medicina a Misura di Donna Onlus”,  in collaborazione con il Museo civico d’arte moderna di Torino. L’iter progettuale si prefigge di realizzare “un percorso che associ il momento della maternità e della paternità a un’opportunità educativa, di accompagnamento al ruolo genitoriale”.

riviste sul tema nati con la culturaIl progetto vuol sostenere concretamente la capacità dei musei di far parte della vita delle famiglie e dei bambini fin dai primi mesi di vita. Negli anni il percorso formativo è cresciuto sempre più, grazie alla collaborazione  dell’associazione “Abbonamento Musei” e dell’Osservatorio culturale del Piemonte. Ad oggi sono 32 i musei in Piemonte che hanno aderito a “Nati con la cultura”.

(Foto Facebook Museo Leone)

La cultura a portata di mamma: il Museo Leone è family friendly ultima modifica: 2019-07-02T09:23:39+02:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti

To Top