CHIESE EVENTI

Abbazia di Sant’Andrea: il suo compleanno è una festa memorabile

L'esterno dell'Abbazia di Sant'Andrea
18748

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

Il compleanno dell’abbazia di Sant’Andrea è arrivato ed è stato festeggiato in modo grandioso. La giornata del 19 febbraio è stata scandita da vari eventi e appuntamenti, aperti a tutti i curiosi, vercellesi e non. Ovviamente non saranno le uniche celebrazioni. Gli eventi saranno spalmati nel tempo e porteranno a Vercelli anche tante cose importanti come la Magna Charta e Mappa Mundi, per nominarne giusto un paio. Senza contare le numerose conferenze in programma.

Si parte con il francobollo commemorativo

Scannerizzazione del francobollo celebrativo dell'Abbazia di Sant'Andrea

Francobollo per gli 800 anni dell’Abbazia di Sant’Andrea. Prima emissione. Credits foto: Stefania Filice

Alle 11.30 di martedì mattina è avvenuta la presentazione del francobollo per gli ottocento anni dell’abbazia di Sant’Andrea. Una prima volta nella storia di Vercelli. Non era ancora successo che un francobollo venisse dedicato alla nostra città. Stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in calcografia, è su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva e non fluorescente. La tiratura è di seicento esemplari, suddivisi in fogli da ventotto francobolli. Il bozzetto e l’incisione sono a cura di Maria Carmela Perrini.

Il francobollo della Abbazia di Sant'Andrea rivelato al tavolo della filatelia.

Il francobollo dell’Abbazia di Sant’Andrea viene mostrato al pubblico. Credits foto: Stefania Filice

Un regalo importantissimo fatto da Poste Italiane. Come ha detto la sindaca Maura Forte: «è un regalo che lascerà a questa città un segno che rimarrà nel tempo, perché è un primo riconoscimento alla nostra città e a questa importante opera monumentale». Durante questa conferenza, la sindaca ha anche svelato i prossimi appuntamenti.

Abbazia di Sant'Andrea, interviene il professor Lomartire

Il professor Lomartire interviene per parlare dell’Abbazia del Sant’Andrea. Credits Foto: Stefania Filice

Incisivo è stato anche l’intervento del professor Lomartire dell’UPO che, tra le altre cose, ha sottolineato l’importanza del prendersi cura di un patrimonio così antico.

Ore 17:30, tutti nell’Abbazia di Sant’Andrea per la messa

Basilica di Sant'Andrea, la messa in suo onore

Ci si appresta a seguire la messa nella Basilica di Sant’Andrea. Credits Foto: Stefania Filice

Al calar del sole, mentre i colori diventavano pastello e delicati, i festeggiamenti sono tornati nel vivo. Ecco l’ora della messa, officiata dall’arcivescovo Monsignor Marco Arnolfo. Lo spiazzo davanti all’abbazia era gremito di gente già da un’oretta, complice anche la vendita del francobollo tenutosi proprio in chiesa. Infatti era acquistabile dalle ore 16 alle ore 20, insieme a cartoline, buste e cartellette dove conservarlo.

Un momento della messa nell'Abbazia di Sant'Andrea.

Celebrazione della messa all’interno dell’Abbazia di Sant’Andrea. Credits Foto: Stefania Filice

Solo entrando nell’abbazia, però, ci si poteva rendere veramente conto di quanto fosse piena di gente. In tantissimi sono accorsi per celebrare uno dei gioielli più importanti della città. Tra i suoi imponenti pilastri si respirava quell’aria solenne che tanto la caratterizza e che ha accompagnato le parole di chi è intervenuto durante la celebrazione. L’omelia ha visto come protagonista il cardinale Guala Bicchieri, e non poteva essere altrimenti visto il suo importantissimo ruolo nella realizzazione dell’abbazia. Al termine della messa, si è tenuto un concerto curato dal Coro della Cappella del Duomo, diretto da Don Denis Silano.

L’aperitivo medievale

Abbazia di Sant'Andrea: il chiostro

Uno scorcio del chiostro dell’Abbazia di Sant’Andrea. Credits Foto: Stefania Filice

Il chiostro ha ospitato un ottimo aperitivo medievale. Chi non ha seguito il concerto ha avuto la possibilità di gustarsi questo particolare rinfresco passeggiando sotto il suo porticato. Successivamente l’aperitivo è stato servito al Piccolo Studio, sempre all’interno del chiostro. Per queste prelibatezze medievali rivisitate si devono ringraziare i ragazzi dell’istituto alberghiero “Sergio Ronco” di Trino.

Stefania Filice

Autore: Stefania Filice

Laureanda in lingue e letterature straniere moderne.
Appassionata di libri, scrittura, fotografia e videomaking.
Qualsiasi cosa abbia a che fare con la creazione di una storia, l’immaginario e la fantasia.

Abbazia di Sant’Andrea: il suo compleanno è una festa memorabile ultima modifica: 2019-02-22T16:55:41+02:00 da Stefania Filice

Commenti

To Top